13.2.11

Sprazzi di Primavera

Settimana in salita... ripida tra l'altro!  Facendo slalom tra un contrattempo e un'arrabbiatura sono riuscita a dedicarmi a qualcosina. Nei prossimi giorni posterò il mio primo quasi-golf realizzato con la Addi. Devo terminare una cosuccia e poi fare la foto, domani potrebbe essere il giorno adatto. Ho finalmente finito il mio cappottino primaverile realizzato con l'uncinetto del 20 e i ferri del 15. Ma anche per questo c'è da aspettare... domani mi faccio fotografare :)
I pattern li ho presi da Maglia Milleidee di novembre, modificandoli un pochino.

Oggi, in un momento in cui Miche e Lorenzo giocavanotra di loro, ho realizzato un paio di scaldamani con la Addi piccola, quella a 22 aghi. Al mercato, settimana scorsa ho trovato della lana merinos morbidissima, di un verde prato meraviglioso. Ho chiesto a Erica di realizzare per me, col suo telaietto, una margheritina e... voilà! Un prato tra le mani


Ovviamente si possono realizzare anche a mano, con i ferri circolari o con i ferri normali.
Ecco come:
Addi 22 aghi e aghi circolari
Avviare in tubolare usando tutti gli aghi e "macinare" 30-40 righe (dipende da quanto devono salire lungo il braccio). Per l'apertura del pollice mettere in sospeso i tre aghi neri, portare la levetta sulla lavorazione a telo aperto e lavorare per 10 maglie. Riportare la levetta sulla lavorazione tubolare e proseguire per altre 10 righe. Chiudere, rifinire inizio e fine. Con un uncinetto riprendere i punti rimasti in sospeso e fare 2 giri a maglia bassa intorno al buco per il pollice.
Addi King Size e ferri normali
Avviare, lavorando a telo aperto, 22 maglie. Eseguire 50-60 righe. Chiudere il rettangolo e cucire lungo il lato lungo lasciando aperto lo spazio per il pollice da rifinire con l'uncinetto.

Facili e veloci.

Nei giorni scorsi ho dovuto lavorare anche a un fiore all'uncinetto, commissionato da Michelangelo che vuole regalarlo alla sua compagna di banco... ammmore!









Richiesta molto precisa ed esigente la sua: un fiore viola e rosa, di quelli di lana che fai tu, mamma. Ma con il gambo e le due foglie, no a spilla o braccialetto. Per realizzare il fiore ho usato il solito, mitico pattern che trovate qui. Per le foglie mi sono arrangiata usando maglie basse, mezze alte e alte per dare la forma. Sono partita da una catenella (vedete voi di quanto, a seconda della lunghezza della foglia) attorno alla quale ho lavorato facendo 2 maglie basse, 2 mezze maglie alte, 2 maglie alte, 2 mezze maglie alte, 2 maglie basse per lato. Per il gambo ho preso uno stecchino da spiedino e vi ho annodato intorno il filo verde come per mettere su i punti a maglia.


1 commento:

giorgia ha detto...

Silvia ma quante cose carinissime che fai i fiori sono bellissimi ... eehehheh devi avere dei bimbi davvero teneri ... e michelangelo che tesoro :)
aaahhhhhhh non vedo l'ora di usare la macchina addi chissà quante cose carine che si possono creareeeeeee!!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...